L’amore ai tempi dei licenziamenti

Immagine

Il sentimento deve sempre e comunque avere a che fare con la realtà.
Non siamo in un mondo iperuranico a sé stante: l’amore è una cosa reale a cui si lavora anche nella propria quotidianità ed è in relazione al mondo contemporaneo. Un’intimità che però ha a che vedere con il biglietto del treno per incontrarsi, con quanto costa, con il lavoro che fai, con i giorni in cui non ci riesce a incrociare.

L’amore è anche un motore propulsivo per cambiare le cose oltre che la cosa più fuori luogo che uno possa provare, un gigantesco intralcio al vivere “normale”.